Come e quando richiedere il Rimborso IVA

rimborso ivaEcco un altro servizio che abbiamo riteniamo opportuno elargire ai nostri clienti, in quanto estremamente vantaggioso: la fideiussione per rimborso IVA.
Abbiamo pensato di garantire un supporto a tutti quei contribuenti che si trovino in una posizione creditoria nei confronti del sistema fiscale italiano e che abbiano interesse a chiedere ed ottenere il rimborso dell’IVA in forma anticipata.
Il nostro sistema prevede la possibilità di richiedere tale rimborso per un ammontare massimo pari a 516.456,90 euro.
La durata di questa forma di agevolazione è pari a tre anni a partire dall’istante in cui essa viene concessa. Al termine del suddetto periodo potrà essere stipulata con noi una nuova fideiussione in quanto la cauzione per il rimborso dell’IVA, sempre stando ai limiti del nostro sistema, non prevede proroghe.

Le nostre garanzie

Affidarsi a noi per ottenere una polizza per rimborso d’IVA significa godere di un riferimento solido, efficiente e legalizzato al 100%, in quanto siamo ente certificato dall’amministrazione finanziaria.
L’iter burocratico per la richiesta di rimborso IVA è molto semplice: abbiamo pensato di fare cosa gradita ai nostri clienti cercando di facilitare una procedura che viene generalmente resa davvero complessa. Essa prevede, principalmente, la compilazione di un semplice modello VR della dichiarazione annuale IVA.
Grazie alla nostra esperienza consolidata nel settore siamo nel tempo siamo riusciti a soddisfare ogni tipologia di richiesta nel settore delle polizze per rimborsi d’IVA e, più in generale, di quelle delle fideiussioni finanziarie ed assicurative.
Siamo leader nel settore della mediazione creditizia, da anni operiamo in maniera corretta, puntuale, mettendo a frutto tutto il nostro potenziale di crescita e professionalità.
Velocità e trasparenza sono le qualità che caratterizzano i nostri servizi, riusciamo ad addivenire alla definizione della pratica in pochissimo tempo.

Tempistica breve per il rilascio delle agevolazioni

Abbiamo fatto nostra l’opportunità, oggi garantita anche dalla circolare 32/E dell’Agenzia delle Entrate, di semplificare ed accelerare l’erogazione dei rimborsi IVA.
La norma in questione ha favorito non poco l’erogazione di queste polizze semplificando la procedura utile ad ottenere rimborsi di importo superiore ai 15mila euro: per essi saranno sufficienti semplicemente un visto di conformità ed una dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà. Nessun’altra garanzia particolare verrà richiesta.
Sono pochi i casi in cui la garanzia si rende obbligatoria.
Stando a queste particolari novità apportate di recente dall’Agenzia delle Entrate, la garanzia per le polizze per rimborso d’IVA resta obbligatoria per i contribuenti che esercitano attività di impresa da meno di due anni e per i contribuenti considerati più "a rischio", ossia per coloro che hanno ricevuto avvisi di accertamento o di rettifica nei due anni che precedono la richiesta del rimborso.
In tutti gli altri casi, come evidenziato, la procedura resta particolarmente snella e celere, al fine di favorire tutti coloro che vogliono avere accesso a questa forma di rimborso ma che, a volte, finiscono con il rinunciarvi tale è la complessità della procedura che ne caratterizza la concessione.

La nostra mission è quella di garantire un supporto finanziario duraturo e trasparente: puntiamo a favorire e migliorare sia il feedback da parte dei nostri interlocutori che il rapporto di fiducia che ne deve caratterizzare il rapporto con questi ultimi.

  • Come richiedere il rimborso IVA autonomamente?
  • Chi può chiere il rimborso IVA trimestrale o infrannuale?
  • Quando è possibile chiedere rimborso iva? Quando avviene?

Ecco una guida per farlo.

Altri spunti: